Water Violet e le sue estensioni (Ricardo Orozco) - Fiori per l'anima

Vai ai contenuti

Water Violet e le sue estensioni (Ricardo Orozco)

Articoli > 2004-2009

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

Possiamo, inizialmente, assegnare due estensioni abbastanza chiare a Water Violet.

La prima, naturale, è senza dubbio BEECH. In lui, Water Violet perde il suo naturale "saper stare" e la sua magnanimità accondiscendente, per implicarsi negativamente con l'ambiente che lo circonda. Il suo discreto orgoglio naturale si trasforma in una specie di arroganza ortopedica. Il suo fine olfatto per scoprire imperfezioni si affina ancora di più, esteriorizzandosi mediante la critica crudele ed acida.

ROCK WATER è un'altra estensione frequente. In questo caso, invece di uscire all'esterno, come nel caso di Beech, Water Violet si autocentra ancora più nelle cose abituali, imponendosi discipline ferree. In realtà diventa più rigido. La sua mancanza di permeabilità alle emozioni l'aiuta a ciò, poiché entrambi (Rock Water e Water Violet) sono signori della freddezza. Non basta qui l'innato sentimento di superiorità di Water Violet. Mediante questa estensione, questo si fortifica ancora più, entrando in gioco la vanità del "cosa sono durante il cammino".

Ma risulta necessario parlare di una terza e frequente estensione di Water Violet: ELM. Partiamo dall'idea di base che Water Violet è una persona eccezionalmente dotata a livello intellettuale. Sappiamo che è sensibile e sensitivo, ma non emozionale. Questo fatto gli permette di essere costante nelle sue mete e stabile negli andirivieni della vita. Nell'infanzia e nella prima gioventù, se la sua famiglia gode di una buona posizione, è decisamente possibile che abbia un apprendimento di alto livello, che gli permetterà di accedere a incarichi direttivi o di gran responsabilità. Ma qui si pone il gran dilemma di Water Violet. Da un lato, la sua tendenza è verso la solitudine, ma dall'altro, la sua abilitazione professionale può portarlo ad un'uscita verso l'esterno che si suppone possa farlo relazionare con molta gente; e per questa cosa non è tanto dotato come crede. Come dicevo, la sua sobrietà, equanimità, caratterizzazione e brillantezza lo pone verso incarichi di responsabilità. Water Violet è molto cosciente di queste qualità. Assumendo responsabilità, normalmente arriva un momento nel quale non sa delegare, non trovando gente tanto competente come lui. Sopravviene allora ELM. Da un lato, c'è la soddisfazione per il fatto di stare compiendo un compito "speciale" e generalmente riconosciuto, ma dall'altro lato lo straripamento gli impedisce di avere il suo territorio di intimità e solitudine. Se inoltre ha carichi familiari, questa contraddizione aumenta e può arrivare a quote preoccupanti. Da un lato, Water Violet vuole tranquillità, dall'altro, il ruolo selezionato o aggiudicato, gli genera stress.

Ma c'è ancora qualcosa di più preoccupante. Per uscire dall'isolamento ed estendersi ad Elm, con la vita di relazione che questo suppone, ha bisogno di rivestirsi di qualche cosa che lo protegga. Il travestimento si chiama AGRIMONY. Questo può sembrare contraddittorio, ma mediante questa maschera, Water Violet acquisisce molta scioltezza nella vita sociale e professionale. Inoltre evita che gente indiscreta indaghi nella sua ermetica interiorità. Se è stato allevato in un ambiente superficiale, non gli costa molto utilizzare le strategie imparate. Muoversi in un ambiente che lui in fondo detesta, richiede una "grande corazza", chiamata AGRIMONY, ma questo lo porta verso l'insoddisfazione. Potremmo pensare che in fondo questa doppia compensazione (Elm ed Agrimony), offre a Water Violet un buon equilibrio. In realtà gli permette di avere solo un buon status sociale, riconoscimento, denaro, etc.

Una delle abilità dell' "intelligenza emozionale", consiste nello spostare sentimenti ed emozioni verso un piano mentale, per ritrattarli in un modo più obiettivo. Questo meccanismo conferisce una mobilità, un sapere stare, e quasi garantisce il successo in numerosi ambiti. Per molta gente (la più emozionale) questa abilità è una prodezza praticamente irraggiungibile. Per Water Violet ciò è qualcosa di intuitivo e naturale, dato che in lui la parte emozionale è minimizzata al massimo. Water Violet crede che tutti possano o debbano fare questo lavoro. Ma benché si creda perfetto, non lo è. Per questo motivo non può comprendere che in altre persone alberghino sentimenti tali come il rancore, la rabbia, l'odio, etc.

Water Violet può essere un trionfatore nella parte professionale, ma normalmente è un fallimento nella parte familiare, come compagno, nella maternità o nella paternità. Le difficoltà che trova in questi ambiti, sono date dalla sua freddezza e dal suo atteggiamento agrimónico davanti ai problemi emozionali. Veramente (anche se non lo crede), non ha capacità per comprendere agli altri, e nemmeno apportare soluzioni a problemi di convivenza nei quali è direttamente implicato. Piuttosto, se i meccanismi agrimonici non funzionano, può cadere in una vera situazione SCLERANTHUS, con tendenza a SWEET CHESTNUT o MUSTARDche immediatamente tenterà di portare verso il piano mentale. E questo può funzionare o meno.

Il mondo dei sentimenti ha alcuni codici che non basta conoscere, ma che si devono sentire. Water Violet può imparare condotte che tentano di supplire i sentimenti che non ha. Per esempio, davanti ad una manifestazione di tenerezza molto intensa del suo compagno, sa che deve rispondere con delle moine più o meno equivalenti. Ma questa risposta è regolata dalla mente, non dal cuore. In una certa forma, è la stessa cosa di quei cantanti che cantano in una lingua senza conoscerla. Possono avere una pronuncia molto corretta, sembrare che comunicano con sentimento, ma non conoscere il contenuto di quello che cantano.

Water Violet ammira l'intelligenza delle persone. La sua raffinatezza, può essere contraccambiata in alcune occasioni da altre persone, e stabilire relazioni che sembrano impegnate ed empatiche. Tuttavia, la sessualità è vissuta come qualcosa di ormonale, fisico. Usando un linguaggio più grafico, Water Violet non fa l'amore, ma "scopa". Così è chiaro.

Non si invischia emozionalmente, benché usi atteggiamenti che potrebbero fare capire il contrario. Se la relazione "sentimentale" di Water Violet, sia questa con un/a amante, un/a fidanzato/a, marito/moglie, etc., si mantiene su di un piano mentale e sessuale meccanico, può essere duratura. Ma se in questa relazione, vede che incominciano a mescolarsi le carte, i codici emozionali per i quali non servono i suoi sfoggi di intelligenza emozionale, sorge il conflitto. La sua mancanza di spontaneità, o in altre occasioni la sua spontaneità di importazione, non saranno sufficienti per le richieste di un compagno che abbia la parte mentale ed emozionale ben proporzionata e voglia condividere allo stesso modo entrambe le cose.

Abituato a controllare le situazioni, essere scoperto mentre "gioca con una moneta falsa", gli provoca una sensazione tremenda o come minimo di una sensazione di fastidio per un Water Violet. Allora, si ripiegherà come una conchiglia, dando per conclusa, in forma fulminante, qualunque relazione affettiva. Lo stupore, la rabbia, o il rancore dell'altra parte, possono trasformarsi in un pericolo per il Water Violet, soprattutto se ci sono a metà temi, come figli, beni, etc. In realtà, può succedergli la stessa cosa che nei film western, quando scoprono un baro nel poker organizzando una trappola.

In qualsiasi caso, Water Violet non comprende che ha potuto ferire questa persona che in realtà ha messo sul tavolo i suoi sentimenti reali e ora si sente truffata. Non capisce che chi si sente addolorato non può portare le proprie emozioni sboccate sul piano mentale e fare una lettura come quella che sa fare lui. Potrebbe ricorrere, nel suo ambiente agrimónico, a relazioni meno coinvolgenti, benché siano di qualità inferiore. Ma ricordiamo che è una persona con alti ideali che sa discernere tra quello che è oro ed il similoro, per questo motivo quelle relazioni non lo riempiranno in assoluto.

Un buon principio per incominciare a sistemare le cose, è ammettere che ha un blocco emozionale importante. Il secondo passo è smettere di giocare a "essere autosufficiente", e scendere dal piedistallo. Il terzo, imparare a leggere, capire e sentire l'alfabeto emozionale. Per questa cosa deve disimparare alcune cose e portare, quando la situazione lo richiede, contenuti mentali verso la parte emozionale.

Riassumendo, incominciare da zero, come quando si impara una lingua nuova. Ovviamente è una strada difficile, ma alla fine del viaggio, la ricompensa può essere praticamente la perfezione. Per fortuna per loro, Bach, nel suo infinito amore, preparò l'essenza per aiutarli nel duro cammino verso se stessi.



liberamente tradotto da Antonella Napoli tratto dal sito www.laredfloreal.com

Dr.ssa Antonella Napoli, Psicologa e floriterapeuta, P.I. 001355428886
Torna ai contenuti