Contatore siti Le allergie (Claudia Stern) - Fiori per l'anima

Le allergie (Claudia Stern) - Fiori per l'anima

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Le allergie (Claudia Stern)

Approfondiamo > 2004-2009

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

Un'allergia è una risposta eccessiva da parte del sistema immunitario ad un agente esterno; questa risposta deriva da una causa interna.
Attualmente si stima che un 15% della popolazione soffra di questa sindrome. La danza che intavolano le diverse specie vegetali del nostro paese nella stagione primaverile, altera il paesaggio di campi e delle città e lo trasforma per settimane, a volte mesi, in un continuo andare e venire di pollini che hanno nel vento il loro principale mezzo di trasporto. Niente dovremmo criticare di questo fenomeno necessario alla natura se non fosse che pregiudica la salute ed il benessere di un numeroso gruppo di persone: gli allergici al polline.

Praticamente tutti conosciamo qualche parente o amico che porta sempre vari pacchetti di fazzoletti di carta in tasca, e arrivando a primavera, iniziano a starnutire senza fermare, tossire, piangere fino a sembrare di annegare.
Ma risulterebbe anche molto ingiusto se quando parliamo di allergia non tenessimo in conto quelle centinaia di migliaia di persone ipersensibili durante tutto l'anno alla polvere, a certi animali, alimenti, metalli, ed un lungo eccetera di elementi.
Non meno fastidiose di quelle del polline, anche se le più diverse, sono le reazioni che queste sostanze provocano nell'organismo: dalla tipica congiuntivite, fino all'asma, la rinite, gli eczemi, gli herpes o le orticarie con i loro scomodi sintomi come starnuti, prurito, difficoltà a respirare.

La cosa più complicata del problema è che in pochissimi casi si può prevenire l'allergia, a meno che si eviti il contatto con la causa. Quello che si sa è che l'eredità genetica ha influenza sullo sviluppo di questo problema; che la sua maggiore incidenza di prodursi è nella prima, terza e quarta decade della vita; e che nei paesi sottosviluppati si evidenziano meno casi. Si sa anche che un importante fattore che interviene è la parte emozionale.

I COLPEVOLI
La maggior parte delle reazioni allergiche si producono perché l'allergene o la sostanza davanti alla quale certi individui reagiscono, stimola la produzione di immunoglobulina E (IgE), un anticorpo che gli allergici sviluppano in maggiore quantità. A sua volta, l'IgE sensibilizza certe cellule della circolazione e dei tessuti, e quando l'allergene entra in contatto con l'organismo, le cellule in precedenza sensibilizzate, si rompono liberando, principalmente, istamina. Questa sostanza, molto tossica, è la responsabile delle reazioni infiammatorie acute che si producono tra i quindici e i venti minuti dopo l'inalazione o il contatto: congiuntivite, asma, rinite, orticaria...
Al contrario, l'allergia ai metalli, cosmetici, gomme, lattice, eccetera, è più tardiva nei suoi effetti e non interviene l'immunoglobulina E. In questi casi, gli allergeni danno luogo ad eczemi da contatto a causa dell’influenza di certe cellule.

DIVERSI TIPI DI ALLERGIE

Dermatite da contatto:

Pomate, cosmetici, alcuni metalli, vestiti, prodotti per la pulizia, come certi saponi o balsami per i vestiti, farine, vernici, piante, alimenti sono un'infinità di sostanze che negli individui allergici ad esse provocano eczemi, dermatite ed irritazioni unicamente nella zona della pelle con la quale sono a contatto. Tuttavia, bisogna tenere conto che se uno smalto per unghie produce reazione, lo farà non solo nell'unghia e nei paraggi, ma anche nelle aree del corpo che sfioriamo con quella parte del dito.
Nel caso concreto dei cosmetici, magari uno dei fattori che più preoccupa le donne è che l'allergia è provocata dai profumi, le tinture ed i conservanti che contengono. Non tutti i prodotti presenti nel mercato includono la formula utilizzata nella loro composizione, e ciò ostacola lo specialista nell'identificazione dell'elemento causante la risposta allergica. Ecco spiegata l'importanza che hanno per questo gruppo di persone le firme cosmetiche che dispongono di linee ipoallergeniche.
Per quel che riguarda la prevenzione, l'unica raccomandazione valida consiste nell’evitare l'allergene una volta conosciuta la causa dell'eczema. Quando per determinate ragioni, soprattutto lavorative o di igiene, risulti impossibile, allora si dovranno proteggere le mani con dei guanti, di cotone nel caso si sia allergici anche al lattice. Di certo questo materiale, molto impiegato anche nell'industria attuale, provoca reazioni allergiche, a volte molto complicate, dovute alle sue connotazioni: per esempio, chi soffre di questa allergia non potrà utilizzare preservativi.

Allergia per inalazione di polvere, polline, funghi o peli di animali:

Provocano, principalmente, problemi come rinite o infiammazione del naso, con prurito ed abbondante secrezione; congiuntivite o irritazione della congiuntiva; ed asma o contrazioni muscolo - bronchiali, che ostacolano la respirazione e producono una sensazione di fatica e di soffocamento. In casi seri si dovrà consultare il medico che sarà quello che deciderà l’opportunità di amministrare ai pazienti farmaci specifici per un danno concreto, antistaminici che diminuiscano e neutralizzino la reazione allergica, o un vaccino. Quest’ultimo ha come finalità quella di ridurre la sensibilità dell'individuo all'allergene.
Nel primo caso, il causante l'allergia non è la polvere domestica in sé, bensì alcuni dei suoi componenti: gli acari. Si tratta di alcuni parassiti microscopici a cui piace alimentarsi di squame umane, e nessun posto della casa ne offre loro tante come i materassi e la biancheria da letto in generale. Normalmente si sviluppano in primavera ed in autunno.
Per evitare che gli acari si annidino nella nostra casa e che si riproducano, bisogna lavare frequentemente le lenzuola; ridurre l'uso di tappeti e di mobili suscettibili ad accumulare maggiore quantità di polvere; realizzare una pulizia profonda della casa, meglio con l’aspirapolvere piuttosto che con il piumino o la scopettina.
Ultimamente si sono osservati casi curiosi di allergia: alcune donne presentano un quadro di asma pelando determinate verdure. Tuttavia, non hanno reazioni strane quando mangiano quello stesso alimento.
I funghi o le muffe hanno bisogno di una determinata umidità e temperatura calda per svilupparsi. Il bagno, le biblioteche, la cucina, gli apparati di aria condizionata, i vestiti, le calzature, i giardini ed i vasi da fiori sono i loro habitat preferiti.
Per quello che riguarda il polline, poco si può fare per schivare i suoi effetti, a meno che un allergico primaverile usi uno scafandro durante tutto il giorno o non esca da casa sua. Tuttavia, ci sono alcune misure meno drastiche che risultano buone per diminuire i sintomi:
• Se si viaggia in automobile, farlo con i finestrini chiusi.
• Non andare nei campi in epoca di impollinazione, ancora meno se c'è vento.
• Utilizzare umidificatori affinché l'eccesso di umidità depositi il polline al suolo.

Allergia agli animali
:
È contemporaneamente il più facile ed il più difficile da risolvere, perché basterebbe disfarsi del cane, gatto o criceto per evitare tanto le reazioni da inalazione, che la possibile orticaria e dermatite. Sarebbe solo indicato il vaccino per i professionisti di laboratorio o per i veterinari che non possano evitare il contatto.

Allergie per consumo di alimenti e/o medicine:

Possono dare luogo, da una parte, a problemi di pelle come orticarie, eczemi ed asma bronchiale e, dall’altro a problemi digestivi e diarree.
Gli alimenti provocano reazioni allergiche, sia per loro stessi o per i conservanti e coloranti che contengono. Inoltre, alcuni contengono istamina e accelerano la sua liberazione nell'organismo. Un'allergia di questo tipo normalmente è più frequente durante l'infanzia, al latte di vaccino, all'uovo, alla frutta secca, al pesce o ad alcuni frutti, perciò l'aiuto familiare è fondamentale per conoscere con esattezza la causa e escludere l'alimento certo.
In quanto alle medicine, gli analgesici e la penicillina sono quelli che causano maggior numero di reazioni negative. I disturbi non devono ripetersi una volta che si sia identificata la sostanza responsabile. Basterà sostituire un farmaco con un altro di identiche indicazioni, ma con differente composizione; e se dopo avere preso una medicina si avvertono sintomi strani, si dovrà accorrere immediatamente dall'allergologo con il foglietto delle indicazioni del medicinale nella tasca.

Allergia per puntura di insetti:

Le conseguenze di una semplice puntura di vespa, ape o formica rossa in un individuo allergico possono essere molto gravi: vanno dall’orticaria generalizzata, a nausee e vomiti, fino a quello che gli specialisti denominano "shock anafilattico" che consiste nel crollo della pressione arteriosa ed una crisi d’asma con importanti difficoltà respiratorie. Una reazione di questo tipo richiede urgente attenzione medica, perché può provocare la morte dell'individuo. Nel caso in cui l'allergia sia locale e lieve, il trattamento iniziale consisterà nell'applicazione di ghiaccio, ammoniaca e rimanere a riposo.
Il Dr. Bartolomé Beltrán elaborò in Spagna un DECALOGO DELL'ALLERGICO
1. Non coprirsi eccessivamente.
2. La doccia o il bagno devono essere frequenti, con una buona idratazione della pelle.
3. I mobili della casa dovranno essere quelli indispensabili ed il più semplice possibile in modo che non accumulino polvere; le tende, le biblioteche ed i pupazzi dei piccoli possono accumulare polvere che è dannosa per gli allergici.
4. La ventilazione della casa è fondamentale per evitare l’aria viziata
5. Nella pulizia delle stanze, utilizzare un panno umido o l'aspirapolvere.
6. Praticare sport, eccetto gli allergici al polline in primavera.
7. Si raccomanda il nuoto ai malati asmatici.
8. Non è consigliabile che gli allergici convivano con animali domestici.
9. Fuggire dai posti eccessivamente pieni di gente, come discoteche, pub o simili.
10. Mantenere il contatto con la natura e incrementare le attività all'aperto, salvo in caso di allergia al polline.

VEDIAMO LE ALLERGIE SOTTO UN ALTRO ASPETTO:

Che cosa producono?: tutte provocano prurito. Nell'orticaria il prurito viene accompagnato da placche rosse lievemente elevate, potendo causare gonfiore nel viso e nella bocca. La dermatite da contatto scatena arrossamento e bolle. Un herpes, dopo che appare produce calore e rossore nella zona, poi piccole bollicine intorno esplodono e producono lesioni molto dolorose.
Se il prurito persiste per più di quattro ore, consultare il medico dermatologo, per evitare maggiori complicazioni. Oltre ad identificare il disturbo e a determinare il trattamento, il medico indirizza nel trovare gli agenti causanti e segnalare le attenzioni necessarie per ogni tipo di reazione. L’herpes è trasmissibile attraverso contatto orale, o sessuale.
Le cause emozionali che agiscono come veri "veleni psichici" normalmente sono ansietà, nervosismo, irritazione, difficoltà ad esprimere i sentimenti, ostilità con se stessi, colpa, autorifiuto, necessità di stare sulla difensiva e mantenere agli altri ad una certa distanza, mancanza di autostima, repressione degli impulsi aggressivi, tensione sessuale, dipendenza affettiva, sentimento di frustrazione o perdita, depressione.
Le vittime predilette delle allergie sono le persone di tipo taciturno, intolleranti, suggestionabili o con personalità superbe ed orgogliose che tendono ad isolarsi dagli altri, queste ultime sono solite sviluppare dermatite da contatto.
D'altra parte, le emozioni che curano sono la serenità, l'ottimismo, la purezza interna, la libertà, l'autostima, la fiducia in se stessi, l'amore e la socievolezza.

I rimedi floreali, per la loro funzione armonizzatrice delle emozioni e  dei sentimenti che si trovano in squilibrio, possono essere di gran aiuto per le persone che soffrono di allergie diverse
.

SUGGERIMENTI FLOREALI


Fiori di Bach:

WALNUTper equilibrare l'ipersensibilità e proteggere il corpo da fattori irritativi esterni
BEECHperché conferisce tolleranza, tenendo conto che ogni allergia è un tipo di "intolleranza."
WATER VIOLET si raccomanda in casi di dermatite ed eczemi, poiché le persone di questo tipo hanno difficoltà alla relazione, al contatto.
HEATHERaffinché l'allergia non funzioni come beneficio secondario e la persona cerchi in questo modo di trasformarsi nel centro dell’attenzione della casa.
Il
RESCUE REMEDY CREAM (la crema con Rescue Remedy e Crab Apple) per uso topico allevia il prurito eliminando gli effetti delle tossine emozionali e delle credenze negative che si somatizzano in forma di allergia.

Fiori Californiani (Fes):

GREEN ROSE per la "febbre da fieno" o rinite allergica. È una  buona essenza quando ci sono state repressioni infantili nell'aspetto psico-spirituale  che dopo si è manifestato come una condizione allergica, come asma, cefalee a grappolo, ulcere e coliti. Guarisce i traumi dal passato localizzati nel chakra cardiaco che bloccano la possibilità di sviluppo spirituale. Per i risentiti ed intolleranti che si allontanano dagli altri a causa della loro impossibilità di comunicare, accettando solo la loro maniera di pensare. Aiuta ad essere più estroverso e ad accettare le opinioni degli altri.
SELF HEAL sprona il proprio guaritore interiore, eleva l'autostima e dà forza nel credere nella capacità di ognuno per curarsi invece di sperare che questo provenga solamente dall'esterno. Stimola i poteri autocurativi, specialmente a livello cellulare.
BORAGEper dare coraggio ed ottimismo, per non scoraggiarsi ed elevare lo stato di coraggio quando si sente che l'avversità ci può battere, per questo motivo è molto utile dopo una malattia, per accelerare il miglioramento.
ECHINACEAè utile in malattie legate all'immunità, fortifica il senso di identità e genera un sentimento di integrità.
CHAMOMILEcome essenza floreale solare, aiuta ad alleviare i problemi emozionali ad ammorbidire la collera e il conflitto per fare emergere una migliore disposizione. Per le persone irritabili, cangianti, impazienti ed ansiosi. Alleggerisce l’accumulo di nervosismo durante il giorno che porta insonnia o incubi la notte. Allevia malesseri di stomaco ed irritazioni, ristabilendo un buon equilibrio di calma e serenità.
SNAPDRAGONè per persone con grande forza e portata energetica che è male usata attraverso la critica e l'aggressione. Questa essenza aiuta a rindirizzare l'energia allentando tensioni ed avendo un'espressione più creativa.
SAINT JOHN'S WORT Per perturbazioni nel sonno, enuresi, traspirazione notturna, paure, allergie, paure nascoste, incubi. Si usa molto con bambini. In crema per pelle delicata e scottature. Equilibra e protegge. (ndr sono stati omessi alcuni fiori che non si trovano in Italia)

Nelle essenze floreali australiane, Bush Flower Essences, ne abbiamo alcune molto buone per le persone che soffrono di allergie:
SPINIFEXè molto utile per l’herpes, o altri problemi della pelle. Aiuta a curarsi fisicamente mediante la presa di coscienza dei fattori emozionali inclusi. Si usa anche in forma topica, dando molto buoni risultati.
BAUHINIAa livello emozionale si usa per la resistenza ai cambiamenti e la rigidità. È un'essenza che permette l'accettazione di nuovi concetti ed idee e l'apertura mentale, ciò che può essere trasportato su un piano fisico.
BUSH IRIS + DAGGER HAKEA + FRINGED VIOLET questa formula copre una serie di emozioni che se sono in disarmonia fanno sentire la persona più malata di quello che realmente è. Si usa per la paura della morte, per i cambiamenti, per il risentimento, l'amarezza, lo shock ed i danni prodotti dai traumi all'aura, per la mancanza di protezione psichica che fa in modo che si perda energia e vitalità. Riallinea i corpi sottili, dà protezione e produce apertura.
CROWEA+ PAW PAW + PEACH-FLOWERED TEA-TREE questa formula mira ad individui che si preoccupano continuamente, sentendosi in disequilibrio. Porta pace, calma, vitalità ed una sensazione di sentirsi ben centrato. Utile anche al sentimento di oppressione e spinge a risolvere situazioni, aiuta ad assimilare ed integrare cose nuove, equilibra i cambiamenti negli stati di coraggio, e porta a non lasciare le cose senza finire. E’ ideale per gli ipocondriaci. Permette anche alla persona di avere coraggio, fiducia e prendersi la responsabilità della propria salute senza preoccuparsi in eccesso.
DOG ROSEsi usa per persone molto paurose, timide, insicure ed apprensive che si inquietano con facilità. Promuove allo stesso modo fiducia, coraggio, e fiducia e contemporaneamente amore per la vita.
TALL MULLA MULLAè un'essenza che si prende quando sorgono sentimenti di paura e di insicurezza, mancanza di integrazione con altri, o con la vita.
Si prepara una formula individuale nelle farmacie o con un terapeuta specializzato scegliendo quelle essenze floreali con le quali la persona si sente più concorde e dopo si prendono oralmente, in gocce o si usano localmente per via topica in crema.

In olii essenziali di Aromaterapia,
provare con:
Melissa come antistaminico, antispasmodico, battericida, tonico nervoso, sedativo e riunisce molte altre condizioni.
Lavanda come un olio balsamico, calmante, sedativo, rilassante e pulitore.
Camomilla, molto rilassante, particolarmente per il sistema nervoso e la digestione. Calma l'ansietà ed il nervosismo ed è eccellente per persone stressate che tendono ad essere iperattive e troppo sensibili, con problemi digestivi e di allergie.
È conveniente indagare se le allergie possono indicare un livello profondo di paura, forse qualche paura a dover partecipare più pienamente alla vita, o a spogliarsi di determinati aiuti per essere più indipendente, dato che soffrire di qualche allergia suppone un modo per ottenere più compassione, appoggio ed attenzione degli altri.
A che cosa sono realmente allergico?
Davanti a che cosa reagisco di un modo eccessivo?
Che cosa è quello che veramente origina l'irritazione e la gran risposta emotiva del mio organismo?
Mi servo di un'allergia per ottenere affetto?
Che cosa è quello che tento di evitare di affrontare?
Che cosa è quello che tanto temo che entri nel mio interno, fino al punto di reagire con tanta virulenza contro lui?
Esiste qualcosa che mi ispiri sufficiente sospetto da proiettarlo lontano da me?
Le risposte a queste domande corrispondono al nostro piano emozionale, e la liberazione di emozioni soffocate allevierà il nostro stato fisico.

liberamente tradotto da Antonella Napoli tratto dal sito www.laredfloreal.com


 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu