Astrofloriterapia di Bach (Marina Grazioli) - Fiori per l'anima

Vai ai contenuti

Astrofloriterapia di Bach (Marina Grazioli)

Articoli > 2014

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

L’utilizzo dell’Astrologia come mezzo diagnostico nella pratica medica risale a migliaia di anni fa.
Anche gli storici convenzionali hanno segnalato come le antiche civiltà e culture: Caldei, Hindu, Persiani, Fenici, Ebrei, Egiziani, ecc. abbiano compreso la relazione precisa ed intima fra ciascun essere umano e le forze dei cieli e come le stelle ed i pianeti interagiscano, sia fisicamente che psicologicamente, con ogni individuo sulla terra.

In passato era necessario conoscere l’Astrologia per diventare medici (Galileo Galilei si manteneva anche con gli Oroscopi). I profili di personalità e le implicazioni psicologiche correlate a ciascuna malattia che, solo di recente, sono stati riscoperti dai medici moderni e dagli psicologi, sono relativi all’Astrologia e a tutte le scienze occulte, note agli astrologi, metafisici e guaritori spirituali da centinaia di anni.
Queste arti occulte e scienze psichiche hanno sempre compreso la relazione unica che esiste fra ogni persona e l’Universo. "Così sopra, così sotto" è l’assioma Ermetico ed astrologico applicato a questa verità.  
Millenni prima che il temine medicina olistica divenisse popolare, i medici illuminati applicavano i postulati astrologici, i rimedi medicinali della natura, le forze spirituali della metafisica e tutti i misteri sacerdotali alla guarigione di uomini e donne.

In tale ambito, il Dr. Edward Bach agì, in accordo con la pratica occulta e la filosofia,  trattando il paziente e non la malattia. In Guarisci Te stesso, Bach espone dal punto di vista della filosofia metafisica, che tutte le malattie sono il risultato dell’"errore primario" e cioè l’agire contro l’Unità, o il peccare di egocentrismo. L’ egocentrismo (od egoismo) cresce dall’illusione che l’individuo è separato dal tutto (che è Unità). Questo è l’inizio di tutti i nostri mali collettivi e viene vissuto come malattia.  Immaginandoci come autonomi ed esenti dalla natura  e dal cielo, ci neghiamo l’accesso all’Unico Vero Potere che è dell’Universo, soffocando le linee energetiche che conducono direttamente alla Sorgente di Vita.  

Peter Damian nel suo Studio Astrologico dei Rimedi Floreali di Bach ha definito le caratteristiche dei dodici segni zodiacali come potenzialmente identici a quelli  ascritti da Bach ai Dodici Guaritori, completando il lavoro che questi aveva occultato, probabilmente per non essere sottostimato dalla classe medica del tempo. La sua appartenenza alla Massoneria gli aveva fornito gli strumenti esoterici (numerologia ed informazioni archetipiche, per citarne alcune).
Bach scriveva: "Sono abbastanza cauto per quanto concerne l’astrologia, per questo sono stati omessi i dodici segni zodiacali ed i mesi da I Dodici Guaritori. Quest’opera aiuterà decisamente la purificazione  e la comprensione dell’Astrologia ma sembra che il mio contributo sia di dare i principi generali con il cui aiuto chi ha conoscenze più specifiche  possa scoprire una grande verità".
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                 

Da tre anni ho iniziato a sperimentare la formula astro-floreale, in associazione o da sola, secondo il Tema Natale dei miei clienti ed ho trovato un riscontro davvero soddisfacente. Infatti detta preparazione non preclude l’assunzione di altre essenze floreali delle quali si necessiti.
La formula preparata è una combinazione personalizzata che può soddisfare le condizioni di personalità, carattere ed umore. Non è considerata un rimedio di emergenza (come il Rescue Remedy) poiché la utilizzo  a lungo termine ed è basata sulle tecniche astrologiche che richiedono solo una basilare conoscenza di questa disciplina.
La formula astro-floreale serve a proteggere dai transiti ostili o dagli aspetti natali stressanti che coinvolgono i pianeti formanti la base della preparazione.

Come procedo: ottengo il Tema Natale. Occorre avere il giorno, mese ed anno, insieme all’ora e luogo di nascita.   Sono importanti solo i segni dei pianeti.
Gli elementi più importanti nel Tema Natale sono la posizione del Sole, della  Luna e dell’ Ascendente, poiché influenzano la personalità. Le dissonanze fra questi tre fattori, causano problemi interiori nell’individuo.
Osservo in quale segno si trova il pianeta che governa l’Ascendente.  Analizzo le posizioni di Mercurio e di Saturno. Inoltre i Pianeti che si trovano nella Prima Casa e, secondo D. Kramer, il Medium Coeli  ed il Nodo Lunare Ascendente o Nodo Nord.
Ciò che si può ottenere con la formula astro-floreale è cambiare la risposta del paziente alle energie della Sua Carta Natale, affinché la guarigione emotiva e spirituale possa avvenire. Infatti gli astrologi ed i floriterapeuti non possono guarire. Solo il paziente e Dio hanno la possibilità.

Naturalmente, questo metodo  rappresenta un supporto, temporaneo, in chiave evolutiva, alla Floriterapia di Edward Bach.
Egli sosteneva, infatti: "Una volta che abbiamo sviluppato l’amore, che è il grande amore verso il prossimo, ci liberiamo dalle nostre stelle, perdiamo la nostra linea del destino e, nel bene e nel male, diventiamo timonieri della nostra nave".
Bach disse inoltre:

"Non lasciate che la semplicità di questo metodo vi scoraggi dal farne uso,
perché scoprirete che più andrete avanti nelle vostre ricerche
e più vi renderete conto della semplicità della Natura".


Queste parole possono essere applicate anche alla diagnosi astrologica di Peter Damian (vedasi tabella seguente) ed i risultati ottenuti nel corso della mia sperimentazione, confermano i loro postulati.

I dodici guaritori disposti secondo il segno zodiacale


SEGNO ZODIACALE    

RIMEDIO FLOREALE       

STATO MENTALE   

Ariete      

Impatiens    

Impazienza

Toro      

Gentian    

Dubbio o scoraggiamento

Gemelli     

Cerato     

Disistima

Cancro      

Clematis    

Indifferenza o noia

Leone      

Vervain    

Sovra eccitazione

Vergine     

Centaury    

Debolezza

Bilancia     

Scleranthus    

Indecisione

Scorpione     

Chicory    

Eccessiva preoccupazione

Sagittario     

Agrimony   

Tortura mentale o preoccupazione

Capricorno     

Mimulus    

Paura

Aquario        

Water Violet

Fierezza o distacco

Pesci         

Rock Rose

Terrore

Caso pratico,  in osservazione da un anno .
S. 44 anni. Era venuta per esame iridologico, completamente demotivata, senza energie e ricercava la forma fisica.  Le proposi i Fiori di Bach poiché era molto preoccupata per la situazione lavorativa, precaria, del marito. Spesso depresso. Non si sentiva amata ed apprezzata ed era molto dipendente da lui. Per otto mesi ho indicato varie formule, includenti anche i Fiori Australiani e Californiani per la situazione contingente e per le pregresse.  
Nel dicembre  2012, le ho proposto la formula Astro-floreale, in aggiunta a quelle che indico mensilmente.
Ho riscontrato una consapevolezza maggiore rispetto a quanto le capitava, man mano, che "sentiva questi fiori". La formula fungeva da catalizzatore e da acceleratore.
Come diceva Orozco, "un click evolutivo avviene dopo almeno un anno", dall’assunzione dei fiori e, naturalmente, dipende dall’età della persona, da quante resistenze ha.
Per S. che presenta aspetti davvero significativi nel Suo Tema Natale, fiori come Cerato (Mercurio in Gemelli);  Centaury (Luna e Plutone, reggente Ascendente, in Vergine);  Clematis (Sole in Cancro);  Gentian (Saturno in Toro) ;  Rock Rose (Nodo Lunare e Nettuno in I casa, nei Pesci) ; Impatiens (Marte in I casa , in Ariete) , Chicory (Ascendente in Scorpione) che limitavano molto il Vervain del Medio Coeli in Leone, hanno garantito una serenità insperata, un anno fa.
Ancora c’è un po’ di strada da percorrere nel suo caso perché, ogni tanto, ricade nelle consuetudini consolidate ma è molto più convinta delle proprie idee,  progetta, realizza, salvaguarda se stessa e non è più dipendente dal marito e dai suoi umori.  Sente di meritare tanta positività; ha comprato un’auto e va a ballare senza sentirsi in colpa per lasciarlo solo.
Carpe Diem S.!!!!

Marina Grazioli
Naturopata- Iridologa – Floriterapeuta  e  studiosa di Astrologia
tel 02-39662154

Milano 7  gennaio 2014


Dr.ssa Antonella Napoli, Psicologa e floriterapeuta, P.I. 001355428886
Torna ai contenuti