Contatore siti L'anima di Aspen (Eduardo Grecco) - Fiori per l'anima

L'anima di Aspen (Eduardo Grecco) - Fiori per l'anima

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

L'anima di Aspen (Eduardo Grecco)

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

L'anima di Aspen è legata alla fiducia e al valore che permettono alla persona di affrontare l'ignoto, ma anche di cercare di ampliare gli orizzonti della propria esistenza. L'ignoto comprende la nostra ombra e la nostra anima, tutto ciò che abita lì e come è possibile diventare.

 
La fiducia ci aiuta a riposare in noi stessi, ad imparare a credere nella vita e nelle persone, ad essere sicuro in quello che il domani ci riserva, a rispondere con forza d'animo alle avversità e soprattutto non temere di indagare l'inesplorato e l’offuscato.

La fiducia ci manca quando siamo intrappolati tra la soglia del mondo della personalità e il mondo dell'anima, ci sentiamo persi, inquieti e agitati davanti alla commozione che ci provoca affrontare la transizione verso un universo che è percepito come sacro e agitato e sul quale io non ho alcun controllo. In questo modo ci dà il coraggio necessario per procedere attraverso la vita, assumendo tutti i rischi di esplorazione dello sconosciuto e lasciarci guidare dal nostro senso interiore di ciò che è giusto, anche se inizialmente seguirlo è angosciante.

La fiducia è il passo che ci porta ad uno stato di grazia, di certezza della speranza soddisfatta, il ritorno all’unione della personalità e dell'anima che, separati da ignoranza, sono riuniti dalla saggezza. Pertanto, l'esperienza di "disgrazia imminente" che compare in Aspen, rivela l'esistenza di una spaccatura tra le due istanze che compongono l'uomo, tra il naturale e il soprannaturale, tra il noto e l'ignoto, tra l'ombra e la coscienza, la fessura che riempie l’Io  di ansia. E quindi, quando la soddisfazione e la grazia invadono la nostra vita l'ansia Aspen scompare. Più nulla ormai possiamo temere e più nulla può essere bramato.
   

articolo tratto da: Escuela Eduardo H. Grecco
 
liberamente tradotto da Antonella Napoli
 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu