MUGWORT - Repertorio californiano Fes - Fiori per l'anima

Vai ai contenuti

MUGWORT - Repertorio californiano Fes

Floriterapia > Fiori californiani Fes > I singoli fiori

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

Nome: Artemisia douglasiana (Artemisia)

Colore: giallo

E' una pianta perenne della famiglia delle Composite molto diffusa nelle zone boreali. Ha foglie alterne, aromatiche e fiori gialli in capolini penduli riuniti in spighe. Il suo nome greco significa "privo di dolcezza", perché ha un sapore amaro come menzionato come simbolo delle afflizioni della vita. Nel linguaggio dei fiori, però, Artemis significa felicità, e prende il nome dalla dea greca che ha aiutato le donne a loro malattie. Fiori crescono in piccoli gruppi, molto simili ai gruppi di neuroni del cervello.

Persone lunatiche, che hanno spesso sbalzi d'umore, iperemotive , vita psichica eccessivamente attiva non in contatto con il mondo fisico
Favorisce l'aspetto ricettivo della psiche, permettendo una maggior consapevolezza dei sogni. Questa essenza aiuta ad equilibrare i passaggi tra la coscienza diurna e notturna, facendo sì che l'individuo rimanga connesso in modo sano con il mondo pratico e fisico.
Volubilità, cambiamenti continui d'umore, fragilità psichiche, sensazioni di essere sopraffatti dal flusso della propria attività mentale

Questo fiore è adatto soprattutto alle persone che, pur essendo dotate di grande capacità intuitiva, si lasciano scappare molte occasioni di crescita. Esso stimola infatti la capacità di ascoltare e di seguire la voce interiore. Inoltre è molto utile a tutti perché, rafforzando il collegamento con la luce interiore, aiuta ad integrare nella vita pratica le esperienze fatte durante il sonno

  • Utile per le gestazioni che si prolungano oltre il tempo necessario

  • Per aiutare a fare uscire il bambino dal corpo materno al momento del parto

  • Sonno disturbato a causa di una vita onirica iperattiva

  • Ha un effetto benefico a livello neuronale nel riequilibrio delle sinapsi e la comunicazione tra le cellule cerebrali. Pertanto può essere utilizzato nell'epilessia e nel sonnambulismo

  • Nei disturbi mestruali quando ci sono cambiamenti di carattere e irregolarità del ciclo


Dr.ssa Antonella Napoli, Psicologa e floriterapeuta, P.I. 001355428886
Torna ai contenuti