Pelle secca: facciamo una crema con i fiori di Bach (Manuela Succi) - Fiori per l'anima

Vai ai contenuti

Pelle secca: facciamo una crema con i fiori di Bach (Manuela Succi)

Articoli > 2018

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti


 
La pelle secca è una problematica riscontrata da molte persone.
La pelle è la barriera che separa l’interno dell’organismo dall’esterno. E’ ciò che ci definisce nello spazio. ed è anche l’organo con cui veniamo a contatto con l’altro. Infatti si dice “Quella persona mi piace a pelle…
Quindi la pelle non è solo estetica, ma è molto di più e curarla non è solo un vezzo ma una necessità per la salute sia fisica che psichica.
Lo strato più esterno della pelle è l’epidermide, le cui cellule che si chiamano cheratociti. Queste cellule sono ben unite tra loro da sostanze grasse e al di sopra di tutto è spalmato il sebo che ha una funzione impermeabilizzante.
Quando i lipidi sono ridotti e le cellule meno salde tra loro, negli interstizi possono penetrare sostanze irritanti ed è favorita la perdita d’acqua. Il risultato è una pelle secca, meno luminosa, arida e ruvida al tatto. Una pelle che, oltre a prudere, è più esposta ad allergie da contatto e infezioni.    
Cosa fa seccare la pelle?

Cosa fa seccare la pelle è un insieme di fattori.
  • Età.      Con il tempo la pelle perde la capacità di produrre lipidi(*).
  • Dermatite      atopica. Questo disturbo della pelle si manifesta già nei neonati e      provoca un’alterazione della funzione di barriera dell’epidermide a causa      della quale la cute diventa più permeabile, perdendo acqua e risultando      secca, nonché più esposta alla penetrazione di sostanze esterne      potenzialmente dannose.
  • Abitudini      sbagliate. Ad esempio lavarsi(*) molto      spesso con detergenti aggressivi o utilizzare forme peeling che      impoveriscono in modo eccessivo la barriera cutanea. Anche fare docce      troppo calde o troppo fredde danneggia l’epidermide quindi la pelle      diventa secca.
  • Fattori      climatici. Avere la pelle secca è molto comune sia in inverno (per il      freddo, la ridotta umidità degli ambienti e l’inquinamento), sia in estate      (per l’esposizione al sole).
  • Patologie.      Alcune patologie come disturbi tiroidei, insufficienza renale, psoriasi, sindrome di Sjogreen(*) ecc possono portare ad avere la pelle secca.
  • Farmaci.      Alcuni farmaci come i diuretici, alcuni tipi di antidepressivi e di      antipertensivi, anticoncezionali ecc impoveriscono lo strato lipidico      esterno dell’epidermide.
 
Pelle secca: facciamo una crema con i fiori di Bach(*) che sono uno strumento forse insolito, ma sicuramente molto valido per migliorare la salute della nostra pelle.
In commercio si trovano moltissime creme che possono migliorare il disagio provocato dalla pelle secca. Alcune possono contenere più ingredienti di tipo naturale, come ad esempio l’olio di jojoba, ma i fiori di Bach possono essere il vero punto di svolta nella cura della pelle secca.
PREPARARE UNA CREMA PER LA PELLE SECCA CON I FIORI DI BACH            GUARDA IL VIDEO
 
Preparare una una crema con i fiori di Bach è facile e semplice.
Si può partire da una qualunque crema, se si utilizza una base naturale e di buona qualità il risultato sarà maggiore.
Per ogni preparazione scegliamo, magari facendoci consigliare da un professionista competente, al massimo 4-5 fiori.
Metteremo 1 goccia di fiore ogni 10 ml di crema. Se la crema supera il volume dei 100ml ne metteremo sempre 10 gocce. Poi mescoliamo con una bacchetta di vetro o di legno. A questo punto la nostra crema è pronta.
 
I fiori che più comunemente possono essere utilizzati in una crema per la pelle secca sono:
 
Agrimony è il fiore del tormento e il prurito causato dalla secchezza è un vero e proprio tormento.

Scleranthus è anche chiamato “fiore secco”. Inoltre è un fiore che si addice a tutto ciò che funziona in modo “alternato”. Spesso la secchezza si manifesta in modo non costante :solo in certi punti, oppure solo in certe stagioni o condizioni climatiche. Se la pelle secca mostra una di queste caratteristiche si può preparare una crema con i fiori di Bach che contenga Scleranthus.

Hornbeam è un fiore che dona energia alla pelle. La pelle secca ha perso i propri lipidi superficiali quindi appare spenta e desquamata. Questo fiore può far ritornare la vita nelle cellule che sembrano morte.

Larch è il fiore utile nelle “incapacità” nonostante la potenzialità. Infatti la pelle secca è un tessuto che per varie cause ha perso temporaneamente la capacità di produrre sebo e lipidi, ma non vuol dire che non sarà mai più capace di farlo. Deve solo riprovarci.
Abbiamo visto insieme come possa essere semplice preparare una  crema per la pelle secca con i fiori di Bach. Ricordiamo inoltre che queste sostanze non producono alcun tipo di intolleranza o allergia. Quindi perché non provare?

Dr. Manuela Succi
Farmacista naturopata
(*) approfondisci su: La cura naturale
Dr.ssa Antonella Napoli, Psicologa e floriterapeuta, P.I. 001355428886
Torna ai contenuti