GORSE - Fiori di Bach - Fiori per l'anima

Vai ai contenuti

GORSE - Fiori di Bach

Floriterapia > Fiori di Bach > I singoli fiori

Fa parte dei sette aiuti
Nome: Ginestrone - Ulex europaeus - Fam.: Papilionacee
Colore: giallo oro
Riconoscimento: 1933, primavera, Galles
Classe di appartenenza: Per coloro che soffrono di incertezza
Preparazione: Metodo del sole

 
Per casi di grande disperazione. Queste persone hanno rinunciato all’idea che si possa ancora fare qualcosa per loro. Anche se arrivano a sottoporsi a terapie differenti per obbedire a qualcuno o per fare piacere a qualcun altro, continuano a ripetere di avere ben poche speranze di miglioramento. (1936 I dodici “guaritori” e altri rimedi)

Per chi sente che il proprio caso è disperato; che tutto è stato provato e nulla più può essere fatto. Questa persona si è rassegnata alla propria malattia e non compie più alcuno sforzo. Generalmente ha carnagione giallognola e, spesso, rughe scure sotto gli occhi. (1934 I dodici “guaritori “ ed i sette aiuti)


Dicono: “Ho provato di tutto ed è inutile andare avanti; niente può curarmi”.
Hanno smesso di provare, si sono rassegnati alla propria infermità senza nemmeno lamentarsi.
Affermano che gli è stato detto che nulla può essere fatto e che sono al di là di qualsiasi aiuto medico; anche se cominciano la cura, dicono che sono stati malati per così tanti anni o mesi, che per un lungo tempo non si aspettano alcun miglioramento.
Il      motivo della loro rassegnazione è che, una volta, la paura, il terrore o il tormento gli hanno fatto abbandonare la speranza, per cui hanno cessato di lottare. Tuttavia, tali casi possono migliorare al di là di ogni aspettativa sotto l’influenza di Gorse; a quel punto si potrà scoprire che per completare la cura saranno necessari Agrimony o Mimulus. Gorse è per coloro che hanno sofferto molto e il cui coraggio, in pratica, è venuto meno; che hanno perso il desiderio di fare altri tentativi.
Le persone che hanno bisogno di Gorse sono generalmente giallastre e di carnagione piuttosto scura, spesso presentano contorni neri sotto gli occhi. E come se avessero bisogno di più sole nella loro vita, per scacciare le nuvole. (1933 I Dodici “guaritori” e i quattro aiuti)


tratto dagli scritti di E. Bach, in particolare dal libro: Le opere complete - Edward Bach - Macro

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

FLORIT  13 GINESTRONE (Gorse)
Qualità da sviluppare
  VOLONTÀ
Squilibrio Resa inferiore accompagnata da rabbia. Getta la spugna.
Elementi di riflessione   Sono rassegnato? Sono disperato? Ho dei dubbi? Sono spaventato, terrorizzato perché non c'è più speranza? Mi è stato detto che non si potrà più far niente per me? Mi sento abbandonato da tutti? Ho provato tutto? Penso che non ci sia più senso continuare perché niente può aiutarmi? Mi disinteresso della mia sorte? Ho paura di qualcosa? Mi sento incurabile?
Caratteristiche esterne   Situazioni croniche: malattìe, rapporti personali, sofferenze... Sperimenta molte cure finché l'insuccesso non gli fa perdere la voglia di riprovare o di ricominciare. Generalmente disponibile e influenzabile. Esaurito, molla la presa ma poi riprova convinto da qualcuno o perché spera in un miracolo. Pallido e con occhiaie, ha un'aria stanca e indifferente, spalle appesantite abbigliamento poco curato.
Caratteristiche interne   Non acconsente alla dura prova (sofferenza) che la vita gli sta proponendo. Tenta con ostinazione di eliminare il problema. Energia vitale esaurita dai continui tentativi. Senso di incurabilità e di incredulità. Non crede di poter guarire e quindi crea resistenza alla guarigione. Prova rabbia per la propria vita che non va come lui vorrebbe. Spera in un miracolo; qualcosa o qualcuno che per magia cambi la situazione. Disperato, esasperato e rabbioso.
Descrizione flori5terapia   È una pianta mellifera, apprezzata dalle api. Gorse, il Ginestrone, è originaria dell'Europa. È una pianta pioniere, cresce sui terreni prevalentemente acidi, asciutti, sabbiosi e poveri. Forma cespuglietti e macchie dal mare fino ai 1.000 metri di altezza. È un arbusto molto spinoso fitto, sempreverde che può arrivare fino ai 3 metri di altezza. Quando la pianta è in fioritura i fiori la inondano di giallo oro e i grandi gruppi di piante riempiono il paesaggio di luce. I semi sono tossici.
PT RINUNCIA, RESA
Riaccende la fiaccola della speranza, aiutando la persona a riprendere fiducia in se stessi.

È il rimedio per l'abbattimento totale che prende le persone quando da troppo tempo lottano contro le avversità.

Scheda Tratta da "Comprensione ed utilizzo dei fiori di Bach" - Florit - PromoPharma



Dr.ssa Antonella Napoli, Psicologa e floriterapeuta, P.I. 001355428886
Torna ai contenuti