Contatore siti FORGET ME NOT - Repertorio californiano Fes - Fiori per l'anima

FORGET ME NOT - Repertorio californiano Fes - Fiori per l'anima

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

FORGET ME NOT - Repertorio californiano Fes

Floriterapia > Fiori californiani Fes > I singoli fiori

macrolibrarsi un circuito per lettori senza limiti

Nome: Mysotis sylvatica (Non ti scordar di me)

Colore: blu

Piccola pianta erbacea della famiglia delle Borraginee molto comune nei luoghi ombrosi e umidi, nei prati, nei boschi radi di latifoglie, lungo i fossati. I fiori sono piccoli con la corolla azzurra e il cuore giallo.

Per il dolore disperato, senza consolazione, dovuto alla perdita della persona amata. Aiuta coloro che non sono mai riusciti a superare lo stadio iniziale di angoscia il senso di solitudine e di abbandono dovuto alla perdita, al dolore dopo la morte della persona amata. Per i genitori in attesa di un figlio perchè permette di stabilire un rapporto consapevole già dalla gravidanza con l'anima che sta per iniziare una nuova vita. Per le persone che necessitano di contattare la propria spiritualità. Per chi reprime il dolore profondo e lo trattiene a livello inconscio. Sono persone che generalmente preferiscono isolarsi. Apre il cuore per liberarlo dal dolore in esso contenuto, capacità di integrare il passato ed il presente. Questa essenza ci guida ad una maggiore consapevolezza delle profondità, bellezza e possibilità dei rapporti vissuti con l'anima.

Nostalgia, pessimismo, ricordi che non fanno vivere il presente, ma evadere dalla realtà - Per essere in pace riguardo alla morte della persona amata con la capacità di trasferire il rapporto in una dimensione spirituale - Per comprendere il significato più profondo dei rapporti, soprattutto gli aspetti karmici o metafisici - Conferisce maggiore apertura e consapevolezza; per essere in sintonia con il modo in cui lo spirito permea il mondo fisico - Per superare l'angoscia per una persona e conferire una visione spirituale per la persona morta - Per avere fiducia nella propria intuizione e nella propria conoscenza interiore - Per la tendenza a rimanere legati ai ricordi passati di una persona morta - Per il bisogno di considerare la persona morta come anima facente parte del mondo spirituale -

 
Copyright 2016. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu